Programma Operativo Nazionale Sicurezza. Esiti del Comitato di Sorveglianza

Positiva la valutazione sulle politiche di gestione dei flussi migratori e sullo stato di attuazione del Programma

Si è riunito lo scorso 18 maggio 2011, presso la Scuola Superiore di Polizia a Roma, il Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Nazionale (PON) Sicurezza 2007-2013.

L'organismo è composto dai rappresentanti della Direzione Generale regionale (DG Regio) della  Commissione europea, dai rappresentanti dei Ministeri dello Sviluppo economico, del Lavoro e dell'Ambiente, di tutte le Amministrazioni centrali e regionali dell'Obiettivo Convergenza e del partenariato economico e sociale, ed è presieduto dall'Autorità di Gestione del Programma.

Nel corso dei lavori è stato approvato il Rapporto Annuale di Esecuzione (RAE) al dicembre 2010, e sono stati illustrate le informative sul Piano di Valutazione, sul Piano di azione per la gestione dell'impatto migratorio e sul Piano di Comunicazione. E' stato inoltre presentato lo Stato di Attuazione del Programma con dati aggiornati al 20 aprile 2011, che ha evidenziato una forte crescita dei progetti approvati, e sono state approvate le modifiche al documento di programmazione del PON.

Ampio spazio è stato dedicato all'analisi delle politiche per la gestione dell'impatto migratorio,l per l'attuazione delle quali il PON ha stanziato il 9,6% delle sue risorse complessive, e che sono state positivamente giudicate.

L'autorità di Gestione del Programma ha, infine, annunciato l'intenzione di chiudere entro la fine del 2011 la fase di approvazione degli interventi per potersi concentrare sulla fase di attuazione.

Per maggiori informazioni consultare il comunicato sul sito Internet dedicato al PON Sicurezza